UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
terzomillennio.uil.it

Etą pensionabile per ballerini e tersicorei. Interpello Ministero del lavoro

19/07/2011


Il Ministero del lavoro, con interpello n. 22/11, si è pronunciato in merito all’interpretazione della normativa riguardo l’età pensionabile dei tersicorei e ballerini, escludendo per tali categorie l’applicabilità della disciplina generale (da ultimo modificata dall’art. 1 del D.Lgs. n. 5/2010), che riconosce il diritto delle lavoratrici in possesso dei requisiti per la pensione di vecchiaia, di proseguire il rapporto di lavoro fino agli stessi limiti di età previsti per gli uomini.

Infatti, ad avviso del Ministero, la disciplina “speciale” relativa ai ballerini e tersicorei individua un’età pensionabile di 45 anni per uomini e donne, con la possibilità di opzione per il proseguimento dell’attività fino al “limite massimo” di 47 anni per le donne e di 52 per gli uomini, che non può ritenersi compatibile con la norma generale, proprio per la sua specialità. “Evidentemente il Legislatore ha ritenuto opportuna una differenziazione dell’età pensionabile massima in relazione al sesso del lavoratore, in virtù delle particolari caratteristiche dell’attività medesima”.
Si legge, infine, nel parere che non può non ricordarsi che la norma speciale di cui al D.Lgs. n. 182/1997, come novellato dall’art. 3, comma 7, del D.L. n. 64/2010, è prevista solamente per i due anni successivi all’entrata in vigore del provvedimento normativo di modifica ed unicamente per il personale assunto a tempo indeterminato. Ne consegue pertanto che, a regime, il limite massimo di età pensionabile per le categorie in questione è fissato, per uomini e donne, a 45 anni.