UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
terzomillennio.uil.it

Congedo parentale dei padri lavoratori autonomi. Le istruzioni INPS per la presentazione delle domande

29/11/2022

 

 

Con il messaggio n. 4265 del 25 novembre scorso l’INPS comunica di aver completato l’aggiornamento relativo alla presentazione telematica delle domande di congedo parentale per i padri lavoratori autonomi.


Queste domande, precisa l’Istituto, possono riguardare anche periodi di astensione precedenti la data di presentazione della domanda stessa, purché relativi a periodi di astensione fruiti tra il 13 agosto 2022 (entrata in vigore del D.Lgs. n. 105/2022) e il 25 novembre 2022 (data di pubblicazione del messaggio INPS n. 4265). Per i periodi di congedo successivi al 25 novembre, le domande devono essere presentate prima dell’inizio del periodo di fruizione o, al massimo, il giorno stesso.


Ricordiamo che il congedo parentale a favore dei padri lavoratori autonomi è una novità introdotta con l’attuazione della Direttiva UE 2019/1158 sull’equilibrio tra vita professionale e vita familiare (D.Lgs 105/2022).


Come funziona


A ciascun genitore spettano tre mesi di congedo parentale da fruire entro l’anno di vita del minore, o dall’ingresso in famiglia in caso di adozione e affidamento.


Il congedo parentale spetta ai genitori lavoratori autonomi a condizione che vi sia l’effettiva astensione dall’attività lavorativa.


L’indennità corrisposta è pari al 30% della retribuzione convenzionale giornaliera.

 

 

I soggetti interessati devono presentare la domanda di congedo parentale on line all’INPS e al riguardo possono essere assistiti dal Patronato ITAL, rivolgendosi alla sede più vicina.

 

Trova la sede ITAL >>>

 

 

 

(Foto © SkyLine - stock.adobe.com)