UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
terzomillennio.uil.it

Lutto per la scomparsa di Michele Zerillo. Il cordoglio dell'ITAL UIL

22/11/2022

 

 

Oggi per tutta l’Ital è una giornata di immenso dolore: il nostro caro Michele Zerillo ci ha lasciato.


Il primo pensiero va alla moglie, al figlio e alla famiglia al cui fianco ci stringiamo in un silenzio carico di rispetto, di affetto e di sofferenza.


Michele era un’autentica colonna del nostro Istituto, un punto di riferimento imprescindibile per tutti noi, per tutti gli operatori in Italia e all’estero.


Era un funzionario storico dell’Ital, un grande professionista, uno dei massimi esperti nel nostro Paese di questioni previdenziali e assistenziali. Non c’era problema che non fosse in grado di affrontare e di risolvere.


Michele era innanzitutto una splendida persona, un compagno di lavoro impareggiabile, pronto ad aiutare tutti coloro che fossero in difficoltà. Si faceva carico delle necessità, delle aspettative, delle richieste di chiunque ricorresse a lui: le faceva proprie, al di là del suo impegno lavorativo, perché era di animo nobile e di gran cuore, perché aveva interiorizzato il senso profondo dell’essere Patronato, dell’essere al servizio delle persone.


Michele lascia un vuoto incolmabile. Ma sarà sempre con noi, perché ci ha trasferito un’eredità incancellabile: il concreto senso del dovere nel sostenere, tutelare e assistere, con grande professionalità e umanità, chi è più debole, più fragile, più solo.


Impossibile, oggi, trattenere il nostro pianto. Impossibile, per tutti i giorni a venire, non onorare la sua memoria, continuando a lavorare, rafforzati dal suo ricordo, per la sua Ital, per la nostra Ital.


Ciao Michele.