UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
terzomillennio.uil.it

Pensionati residenti all'estero: al via da febbraio l'accertamento dell'esistenza in vita

04/01/2022

 

Dal 7 febbraio 2022 inizierà la campagna di accertamento dell’esistenza in vita, relativa agli anni 2022 e 2023, per i pensionati che riscuotono all’estero le prestazioni pensionistiche.

 

Tale verifica, che si articolerà in due fasi distinte per aree geografiche di residenza dei pensionati, sarà effettuata da Citibank NA, l’Istituto di credito che esegue i pagamenti per conto di INPS fuori dall’Italia.


La prima fase si svolgerà da febbraio a giugno 2022 e riguarderà i pensionati residenti nel Continente americano, Asia, Estremo Oriente, Paesi scandinavi, Stati dell’Est Europa e Paesi limitrofi. Citibank, a partire dal 7 febbraio 2022, invierà i moduli ai pensionati residenti nelle suddette aree geografiche. Le richieste dovranno essere restituite entro il 7 giugno 2022. Nel caso in cui l’attestazione non sia prodotta, il pagamento della rata di luglio 2022, laddove possibile, avverrà in contanti presso le agenzie Western Union del Paese di residenza. In caso di mancata riscossione personale o produzione dell’attestazione di esistenza in vita entro il 19 luglio 2022, il pagamento delle pensioni sarà sospeso a partire dalla rata di agosto 2022.


Da settembre 2022 a gennaio 2023 prenderà avvio la seconda fase di verifica che interesserà, invece, i pensionati residenti in Europa, Africa e Oceania. Le comunicazioni saranno inviate a partire dal 14 settembre 2022 e gli interessati dovranno far pervenire a Citibank, entro il 12 gennaio 2023, le attestazioni di esistenza in vita. Qualora il processo di verifica non sia portato a termine entro tale data, il pagamento della rata di febbraio 2023, laddove possibile, avverrà in contanti presso le agenzie Western Union del Paese di residenza. In caso di mancata riscossione personale o produzione dell’attestazione di esistenza in vita entro il 19 febbraio 2023, il pagamento delle pensioni sarà sospeso a partire dalla rata di marzo 2023.


Le diverse modalità di accertamento dell’esistenza in vita, predisposte da Citibank per gli anni 2022 e 2023, sono state rese note dall’INPS con il messaggio n. 4659 del 24 dicembre 2021. L’Istituto fa sapere che, a causa dell’emergenza epidemiologica in corso, è stato previsto un periodo di tempo di quattro mesi, più lungo rispetto al passato, per attestare l’esistenza in vita.


Gli uffici del Patronato ITAL all’estero forniscono assistenza ai pensionati interessati dalla verifica dell’esistenza in vita.

 


Trova la sede ITAL >>>