UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
UILWEBTV

INPS: indennitÓ mese di maggio per pescatori autonomi

14/10/2020

 

 

L’INPS, con circolare n. 118 (8 ottobre 2020), informa che è attivo il servizio per la presentazione delle domande di indennità Covid-19 per i pescatori autonomi.

 

Ai sensi del “decreto Rilancio Italia” si prevede una indennità pari a 950 euro per il mese di maggio 2020 a favore dei pescatori autonomi, compresi i soci di cooperative, che esercitano professionalmente la pesca in acque marittime, interne e lagunari, iscritti all’INPS.

 

Si precisa nella circolare che non devono essere titolari di trattamento pensionistico diretto, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, ad esclusione della gestione separata. Sono destinatari dell’indennità esclusivamente i soci che operano quali lavoratori autonomi e non anche quelli con rapporto di lavoro subordinato.

 

Per la fruizione dell’indennità non è riconosciuto l’accredito di contribuzione figurativa, né il diritto all’assegno per il nucleo familiare.

 

I potenziali destinatari dell’indennità dovranno presentare domanda all’INPS, esclusivamente in via telematica, utilizzando i consueti canali messi a disposizione per i cittadini e attraverso gli Enti di Patronato, nel limite di spesa complessivo di 3,8 milioni di euro per l’anno 2020.

 

L’Istituto provvede al monitoraggio e garantisce il rispetto di tale limite di spesa, comunicando i risultati di tale attività ai ministeri competenti. Se vi sono scostamenti, anche in via prospettica, rispetto a tale limite di spesa, non sono adottati altri provvedimenti concessori.

 

Sono precisate le incumulabilità e incompatibilità tra l’indennità e altre prestazioni previdenziali: ad esempio non è cumulabile con l’indennità a favore dei lavoratori domestici e con le indennità a favore dei lavoratori sportivi.

 

Mentre, in analogia a quanto disposto per l’indennità Covid-19 di cui al decreto “Cura Italia”, è cumulabile con l'assegno ordinario di invalidità, ed è altresì compatibile e cumulabile con l’indennità di disoccupazione agricola.

 


Il Patronato ITAL è a disposizione degli interessati per ogni informazione e invio telematico delle domande.

 

 

(Foto © Brian Jackson stock.adobe.com)