UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
UILWEBTV

Bonus bebč e contributo asili nido nel 2020

02/03/2020

 

 

L’INPS, con le circolari nn. 26 e 27 del 14 febbraio 2020, illustra le novità introdotte dalla Legge di bilancio 2020, rispettivamente riguardo l’assegno di natalità (c.d. Bonus bebè) e il contributo asili nido. Si ricorda che le due agevolazioni sono state prorogate anche nel 2020 con modificazioni.

 

 

L’Assegno di natalità o Bonus bebè viene rimodulato e varia in base al valore ISEE minorenni e può spettare a tutte le famiglie, con un importo minimo, per ISEE superiore ai 40.000 euro ovvero in assenza dell’ISEE.

 

La durata massima di erogazione dell’assegno è stabilita in 12 mensilità.

 

Riguarda le nascite o adozioni/affidamenti preadottivi che si verifichino nel 2020, fino al compimento di un anno del bambino o del primo anno di ingresso in famiglia. È confermata la maggiorazione del 20% per ogni figlio successivo al primo, nato o adottato nel corso del 2020.


Le fasce previste sono: 1.920 euro annui per famiglie con ISEE fino a 7.000 euro; 1.440 euro annui, per famiglie con ISEE superiore a 7.000 euro e non superiore a 40.000 euro; 960 euro annui, per famiglie con ISEE superiore a 40.000 euro. L’importo varia in base al valore ISEE minorenni.


La domanda deve essere inviata, nei termini previsti, come di consueto esclusivamente in modalità telematica. In caso di parti gemellari/adozioni plurime resta confermata la necessità di presentare una domanda per ogni figlio nato o adottato.

 

 

Bonus asilo nido e forme di supporto presso la propria abitazione. È stato incrementato l’importo di tale agevolazione modulandolo, da quest’anno, su fasce ISEE.


Come noto, si tratta del contributo per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche.


Il contributo verrà erogato per importi decrescenti: bonus di 3000 euro ai nuclei familiari con ISEE minorenni fino a 25.000 euro; bonus di 2.500 ai nuclei familiari con ISEE compreso tra 25.001 e 40.000 euro. Infine, spetterà l’importo minimo di 1.500 euro nell’ipotesi di ISEE minorenni oltre la soglia di 40.000 euro, ovvero in assenza dell’ISEE.


La domanda deve essere presentata dal genitore del minore nato o adottato, solo in via telematica come in precedenza, e dovrà indicare a quale dei due benefici intende accedere. Se si intende fruire del beneficio per più figli si deve presentare una domanda per ciascuno di essi.


Per far fronte al pagamento della retta relativa alla frequenza di un asilo nido pubblico o privato autorizzato, è previsto il pagamento di un buono annuo, parametrato per ogni anno di riferimento a undici mensilità da corrispondere in base alla domanda del genitore richiedente.


Se il contributo annuo è richiesto per forme di supporto presso la propria abitazione, il genitore convivente con il minore presenta la domanda allegando l’attestazione rilasciata dal pediatra di libera scelta che attesti l’impossibilità di frequentare, per l’intero anno solare di riferimento, l’asilo nido a causa di una grave patologia cronica.

 

Infine, l’INPS, con il messaggio n. 596 del 17 febbraio, ricorda che il termine ultimo per l’allegazione della documentazione di spesa relativa alle domande di bonus nido 2019 è fissato al 1° aprile 2020.

 

 


Per ulteriori informazioni gli Uffici del Patronato ITALUIL sono a disposizione per consulenza, assistenza e per l’inoltro in via telematica delle domande.