UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
UILWEBTV

Seminario conclusivo del "PROGETTO FORM@"

29/10/2019

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domani 30 ottobre, presso l’Hotel Eurostar Roma Aeterna (Piazza del Pigneto, ROMA), alle ore 9,30, i Patronati del Raggruppamento CE.PA. e i partner di Progetto organizzano il seminario conclusivo di “Progetto FORM@“, cofinanziato dal fondo F.A.M.I, dal Ministero dell’Interno in veste di Autorita’ Responsabile, dal  Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali come Autorita’ Delegata e con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. 
 
Obiettivo del progetto e’ stato facilitare l’integrazione di chi, familiare nei paesi di origine, e’ in procinto di entrare in Italia su richiesta di un familiare gia’ presente sul territorio nazionale, tramite lo strumento del ricongiungimento familiare. Un supporto ad una migliore integrazione dei familiari in un contesto di migrazione legale. 
 
Il progetto, per raggiungere gli obiettivi preposti si e’ dotato di una struttura formativa e di assistenza ai familiari nei paesi di origine che ha consentito l’erogazione di corsi di lingua italiana, di cultura e contenuti di contesto ad oltre 3500 destinatari finali. Questi hanno potuto inoltre avvalersi della rete dei patronati all’estero per essere assistiti nell’istruttoria per l’ottenimento del visto di ingresso per ricongiungimento familiare. 
 
La rete di progetto ha coperto undici paesi di immigrazione quali Albania, Ucraina, Moldavia, Marocco, Egitto, Senegal, Tunisia, Ecuador, Cina, Peru’ e India (Punjab).
Il progetto e’ stato condotto dai partner: Patronato INCA, i patronati INAS, ITAL e Patronato ACLI, affiancati da ANOLF-CISL, ANGI (Ass.ne Nuova Generazione Italocinese), ILS (International Language School) e Unirama. 
 
Al seminario conclusivo del progetto Form@ interverranno rappresentanze dei Patronati del CE.PA. (Acli, Inas, Inca, Ital), dei partners di Progetto Form@, dei Ministeri del Lavoro, dell'Interno e degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.