UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
ANF
UILWEBTV
Laborfin

Dichiarazione di Maria Candida Imburgia, Direttore Generale ITAL

17/04/2018

 

 

 

Sono molti gli italiani che hanno lavorato, anche per brevi periodi, in Germania, e molti di loro, pur avendone i requisiti, non sanno che possono richiedere all’Ente previdenziale tedesco, la DRV, l’erogazione di una pensione.

 

Ci sono, infatti, oltre 100.000 posizioni assicurative di persone in età pensionabile, aperte presso la DRV, che potrebbero trasformarsi in altrettanti assegni pensionistici erogabili da quell’Ente. Allo stato attuale, però, non sono state ancora presentate le relative domanda di accesso al pensionamento.


Ed è stata proprio la DRV a lanciare un appello alla collaborazione per informare i nostri connazionali rientrati in Patria sulla possibilità di esercitare questo diritto.

 

Appello accolto dall’Ital che ha subito varato una campagna di pubblicizzazione volta a informare e ad assistere, anche su questo fronte, tutti coloro che possono far valere quel diritto.


Dal 1950, sono stati oltre 4 milioni i lavoratori italiani in Germania e, normalmente, ogni anno vengono presentate oltre 30.000 domande per il pensionamento.

 

Molte sono state istruite dall’Ital, il primo tra i Patronati presenti non solo in Germania, ma in tanti altri Paesi del mondo.

 

Un impegno, dunque, che si conferma quotidianamente e anche in questa particolare circostanza, forte sia della competenza degli operatori che lavorano in Italia e all’estero sia del consenso manifestato da tutti gli assistiti.