UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
terzomillennio.uil.it

Ape sociale 2022: proroga e presentazione delle domande

27/01/2022

 

 

Ripartono le domande per accedere all’Ape sociale. Lo rende noto l’Inps nel messaggio n. 274/2021.

 

La Legge di bilancio 2022 ha prorogato, fino al 31 dicembre 2022, il periodo di sperimentazione dell’Ape sociale: la misura di flessibilità in uscita che consente, in presenza di determinati requisiti, di anticipare il pensionamento.

 

L’indennità è riservata a coloro che abbiano raggiunto 63 anni di età, almeno 30 o 36 anni di contributi (a seconda della categoria di appartenenza) e che non siano titolari di pensione diretta in Italia e all’estero. È corrisposta, a domanda, fino al raggiungimento dell’età prevista per la pensione di vecchiaia.

 

La legge n. 234/2021, oltre a stabilire la proroga di questa misura sperimentale, ha introdotto importanti modifiche e integrazioni alla disciplina per i lavoratori disoccupati e per coloro che sono impegnati in attività particolarmente pesanti.

 

Di fatto: è stato ampliato, rispetto al 2021, l’elenco dei lavori gravosi per i quali è possibile accedere al beneficio; è stato eliminato, per i disoccupati, il requisito dei tre mesi dalla fine della percezione degli ammortizzatori sociali; è stato previsto, per i lavoratori dipendenti del settore dell’edilizia e per i ceramisti, l’abbassamento (da 36 a 32 anni) del requisito contributivo minimo per accedere alla prestazione.

 

In attesa della pubblicazione della circolare con le istruzioni applicative, l’INPS ha comunicato di aver aperto le procedure per la presentazione telematica delle domande.

 

I lavoratori interessati possono rivolgersi al Patronato ITAL per avere informazioni e verificare se si possiedono i requisiti necessari per accedere all’Ape sociale.