UIM UIL UIL SERVIZI

AREA RISERVATA


Hai dimenticato la password?
ItalInforma
LIM
UILWEBTV

Reddito e Pensione di cittadinanza, Reddito di Inclusione: sospensione dei termini di decadenza

17/04/2020

 

 

In considerazione dell’emergenza sanitaria da coronavirus, sono sospesi fino al 1° giugno prossimo i termini di decadenza per i titolari di Reddito e Pensione di cittadinanza e di Reddito di inclusione (variazione del nucleo familiare, variazione dell’attività lavorativa, variazioni patrimoniali).

 

A precisarlo è l’INPS, nel messaggio n. 1608 del 14 aprile scorso, fornendo i primi chiarimenti in merito all’ambito di applicazione dell’art. 34 del decreto “Cura Italia” che ha previsto la sospensione - dal 23 febbraio 2020 fino al 1° giugno 2020 - dei termini di decadenza relativi alle prestazioni previdenziali assistenziali e assicurative erogate dall’INPS e dall’INAIL.


Le misure di contrasto alla povertà, quali il Reddito e la Pensione di cittadinanza e il Reddito di Inclusione, prevedono obblighi comunicativi a carico dei soggetti beneficiari, da espletare entro termini perentori, per i quali interviene la sospensione, fino al 1° giugno, del termine decadenziale.


Nel messaggio n. 1608, l’INPS dettaglia i termini e le modalità per adempiere ai diversi obblighi comunicativi connessi alla fruizione del RdC/PdC o ReI, precisando per ciascuno di essi come viene a incidere il provvedimento emergenziale di sospensione.